SCUOLE: COMUNE DELL’AQUILA INVIA AL MIUR PROPOSTE PER VELOCIZZARE RICOSTRUZIONE

“Pronti a fare la nostra parte ma occorrono provvedimenti legislativi adeguati”

È stato inviato agli uffici tecnici ed amministrativi del ministero dell’Istruzione, dell’Università e la Ricerca la documentazione contenente emendamenti e proposte con cui il Comune dell’Aquila chiede di attivare percorsi normativi finalizzati a velocizzare la ricostruzione delle scuole danneggiate dal sisma 2009.

“Come annunciato già nell’incontro di lunedì con il ministro Lorenzo Fioramonti, siamo pronti a fare la nostra parte e a fornire il nostro contributo per dare una svolta nei processi di riparazione degli edifici scolastici. – spiega il sindaco, Pierluigi Biondi – Una delle idee avanzate, peraltro già prospettata in una nota al ministro per le Infrastrutture, Paola De Micheli, e al Consiglio superiore dei lavori pubblici, è quella di ripristinare il ricorso all’appalto integrato nella ricostruzione pubblica.

Un’altra ipotesi di lavoro, secondo i dirigenti e i tecnici comunali che hanno predisposto il dossier inviato al ministero, è quella di apportare modifiche al codice degli appalti pubblici per velocizzare le procedure nell’affidamento degli incarichi di progettazione”. “È importante che su questi temi vi sia dialogo e confronto ma che, al contempo, seguano provvedimenti adeguati dal punto di vista legislativo.

Anche per questa ragione ritengo che una delle priorità sia quella della individuazione, nel più breve tempo possibile, di una figura istituzionale che funga da raccordo tra l’esecutivo nazionale e le aree colpite dal sisma affinché possa raccoglierne le istanze e farsene portavoce in sede governativa”.



Lascia un commento