La società italiana AvioInteriors propone una soluzione alternativa nella prospettiva di un viaggio aereo in piena emergenza Covid-19.
Massimo isolamento per ogni sedile della classe economy: l’idea è di installare uno “scudo” di plastica atto a separare ogni passeggero; il settore economy, infatti, è il primo a dover gestire una maggiore densità di passeggeri, motivo per cui urge scongiurare eventuali rischi di contagio.

L’immagine di cui il lettore prenderà visione è solo un render; è chiaro che, oltre allo scudo in questione, sarà plausibilmente necessario perseverare nell’uso di mascherine. La compagnia di Dubai Emirates Airlines è stata la prima a consigliare un massiccio uso di tamponi per tutti coloro che saliranno a bordo.

Lo scudo è stato progettato al fine di fornire più di una soluzione. Al momento, le proposte in questione sono due, con i rispettivi nominativi: la prima è denominata Glassafe – l’idea principe – delineata per proteggere ogni passeggero in una sorta di “involucro” di plastica; il secondo è Janus, il quale eviterebbe di lasciare vuoto il sedile di mezzo per ogni fila, attraverso un’alternativa struttura di distanziamento.

È chiaro che, all’ausilio degli scudi, conseguirà una diminuzione di un terzo delle entrate per tutte le compagnie aeree; per cui, l’aumento delle tariffe è praticamente una certezza.

Ci troviamo di fronte ad un momento storico in cui risulta assai necessario fornire nuove prospettive di quotidianità; tra le emergenze, c’è sicuramente quella relativa agli spostamenti; non solo per ciò che concerne il traffico economico, ma anche un’alternativa che riporti un barlume di sicurezza individuale.
Lo scudo, come sovrascritto, dovrà essere perfezionato, seguendo anche la linea del contagio e il suo sviluppo; certamente verranno proposte nuove idee ed iniziative.
È fondamentale poter contemplare ogni scenario possibile.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.