Risposta alle dichiarazioni del collega Consigliere Nardantonio .

“Il consigliere comunale e Presidente Usi civici di Preturo Antonio Nardantonio, ora in campagna elettorale per la sua terza rielezione consecutiva, per far parlare di se ancora una volta non trova meglio da fare che gettare fango sul mio ruolo e soprattutto sul mio lavoro mistificando la realtà tramite una nota stampa.

Innanzi tutto sarebbe utile per tutti i cittadini capire se la nota è a nome di Nardantonio Consigliere di opposizione del Comune dell’Aquila o di Nardantonio Presidente candidato Presidente ADUC di Preturo, ma dato l’equivoco irrisolvibile rispondo ad entrambi perché lo scrivente non si è mai nascosto e mai lo farà dietro nessuna sigla, associazione o quant’altro.

Il Consigliere Comunale Nardantonio non ha titolo politico per criticare nessun intervento di questa amministrazione, mancato o tanto più realizzato sul comprensorio di Preturo, poiché nella scorsa amministrazione di cui lui era maggioranza, sempre nello stesso comprensorio non ha riversato una sola goccia di risorse. Per 10 anni non si è progettato o realizzato nulla, tranne la riparazione di una scuola dichiarata inagibile poco dopo la fine dei lavori ma che a marzo 2020 riaprirà per colpa di Silveri.

Il Presidente uscente candidato presidente Usi Civici confonde (volutamente) due interventi da realizzare sul campo sportivo di Preturo.
Il primo (quello che fa riferimento alle mascherine) già deliberato e finanziato nel 2018 per un importo di 60.000 comprende: l’irrigazione del campo in pozzolana per eliminare la polvere, la realizzazione di una piccola tribuna per mettere in sicurezza gli spettatori dalle auto, e la ristrutturazione degli spogliatoi. Intervento di cui lo scrivente è stato promotore e che doveva già essere realizzato se non fosse per l’inefficienza dell’assessore Opere pubbliche acclarata e denunciata pubblicamente sempre dallo stesso. Fosse dipeso per il Consigliere Nardantonio questo intervento non sarebbe mai stato progettato, finanziato e realizzato.
Il secondo intervento presentato nel 2016 dal Consigliere Comunale Presidente Candidato Presidente è la realizzazione di un basamento di cemento armato di circa 600 metri quadrati alto quasi un metro sito sopra un parcheggio al costo di 44.000 euro per montare al di sopra una tensostruttura donata dall’università.


Entrando nel metodo, Nardantonio dovrebbe sapere dopo 7 anni di esperienza in Consiglio che prima di poter avviare un progetto del genere occorre predisporre un cambio di destinazione d’uso da approvare in Consiglio comunale. Non è colpa di Silveri se Nardantonio propone cose in maniera strampalata, è questo che ha bloccato l’iter: il rischio di finanziare una cosa non realizzabile con il parere contrario del Consiglio.


Entrando anche nel merito, per il Comune dell’Aquila nel 2019 non può essere una priorità assoluta realizzare una struttura provvisoria, soprattutto se non si capisce perché di tante aree proprio li, se non si capiscono i costi di gestione e manutenzione e se non si capisce che fine farà. (A parte un comunicato del 4 Giugno 2019 a firma della Pol.D. Atletico Amiternum che annuncia la gestione della stessa struttura ancora da realizzare come se già fosse realizzata, pubblicato e aggiudicato il bando di gestione.)

Tanti sono i dubbi su questa opera e molti meno, anzi nessuno ce ne sono sulla realizzazione di marciapiedi illuminazioni e segnaletica stradale sopratutto in quella zona che registra continui incidenti.

La sicurezza delle persone per lo scrivente vale di più di ogni marchetta elettorale, questa si che è colpa mia”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.