Breaking newsCronaca

Risorse aggiuntive per cratere 2009

Il segretario del Pd Abruzzo Fina: “Segnale importante”

“Esprimo soddisfazione, e ringrazio in modo particolare Fabrizio Curcio, che il Governo ha giustamente messo a capo della struttura di missione ‘Sisma 2009’, per lo stanziamento di circa 24 milioni di euro – parliamo di risorse aggiuntive – a beneficio dei territori colpiti dal terremoto di undici anni fa”:

lo dichiara il segretario del Partito Democratico abruzzese Michele Fina riferendosi agli esiti della riunione del Comitato di indirizzo RESTART. 

Tra i progetti finanziati con i fondi aggiuntivi ci sono il potenziamento del polo di attrazione turistica del Gran Sasso.

L’intervento a favore dei Comuni delle “Terre della Baronia” che si propone di rilanciare il sistema turistico.

La realizzazione di un Collegio universitario con residenzialità diffusa all’Aquila e, sempre nel capoluogo di regione.

 Interventi a favore della mobilità elettrica.  

Fina spiega: “Curcio ha interpretato con la consueta puntualità l’indirizzo del governo, l’attenzione ai territori, la considerazione per L’Aquila e il cratere sismico 2009.

E’ un segnale importante, quello di tenere alta la qualità degli interventi per quella che è un’area abruzzese in sofferenza.

Sebbene la ricostruzione negli ultimi anni abbia fatto passi in avanti importanti, e che necessita ancora di cura e attenzione.

Lo è a maggior ragione oggi, quando per altre ragioni l’emergenza è nazionale.

e quando divampano inutili e strumentali polemiche politiche sul sostegno disposto dal governo ai cittadini più bisognosi attraverso i Comuni. 

 Ora per quanto riguarda i progetti relativi al sisma 2009 l’auspicio è che il via libera del Cipe sia rapido. Allo stesso modo, in riferimento alle risorse appena stanziate per i Comuni per l’emergenza coronavirus.

Che i sindaci si mettano al lavoro per metterle a disposizione dei cittadini che ne hanno più bisogno, lasciando lo spazio alle polemiche e allo scontro politico per momenti più sereni”.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone “abilita” si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Clicca qui per la Cookie policy