regioni con meno contagi

Il Centro Studi di FB & Associati ha esaminato la normativa regionale, tenendo conto delle motivazioni inerenti l’emanazione di alcune restrizioni; salta fuori che le regioni meno colpite dal Covid-19 hanno tuttavia emanato più normative.

Spiccano Abruzzo, Campania, Toscana, Lazio e Calabria: sono tra le regioni con meno contagi, ma con più di 30 ordinanze ciascuna; per il lettore apparirà paradossale il fatto che, ad esempio, in Lombardia le ordinanze siano solo 9. La classifica di tali regioni parla chiaro e pone la la suddetta regione in ultima posizione; in Abruzzo di parla di 49 ordinanze.

Il fatto è piuttosto curioso: la gestione interna è mutata considerevolmente dal passaggio fase 1/fase 2; lo studio sottolinea:

Se da un lato alcuni governatori hanno sostenuto che il contenimento dei casi sarebbe dovuto proprio alle maggiori restrizioni imposte, dall’altro sembrerebbe che Regioni omologatesi alle restrizioni del governo centrale siano riuscite a limitare, comunque, il numero dei contagi.

Non parliamo certo di una competizione, né tantomeno di un modo per dimostrare utilità o inutilità delle restrizioni: le condizioni, in realtà, sono influenzate particolarmente dall’assetto interno, la differente gestione dei contagi, nonché il feedback psicologico dei rispettivi cittadini e governatori.
Le dinamiche dipendono da numerosi fattori e richiedono approfondimenti di altra caratura; tuttavia, lo studio riporta sicuramente dei casi interessanti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.