Politica

Reddito di Emergenza: requisiti, tempistiche, dinamiche

A chi spetta il Reddito di Emergenza?
Anzitutto, è fondamentale la residenza in Italia, con un reddito familiare inferiore alla soglia del Reddito che gli spetterebbe (mese di aprile 2020, dai 400 euro in su).

Il patrimonio mobiliare del 2019 non dovrà superare i 10.000 euro; è tuttavia possibile incrementarlo di 5.000 euro per ogni membro familiare – fino a un tetto massimo di 20.000 euro.
Per l’ISEE i parametri non cambiano: dovrà essere minore di 15.000 euro.

Ci sono però dei parametri di incompatibilità: in primis, non sarà concesso il REM per chi è percepisce una retribuzione superiore alle soglie accordate nel contesto di un rapporto di lavoro dipendente; anche per coloro che percepiscono il Reddito di Cittadinanza non sarà possibile riscuotere il REM. Ovviamente, coloro in stato detentivo non hanno alcun tipo di diritto sul Reddito.

Il mancato possesso dei requisiti prevede la restituzione immediata di quanto ricevuto e relative sanzioni. Naturalmente, il Reddito di Emergenza non ha alcuna compatibilità con il bonus da 600 euro, nonché con chi percepisce pensione – esclusa l’invalidità.

Il Decreto Rilancio pone il Paese nella condizione di ripartire, con tutte le problematiche del caso. Al momento , si attendono indicazioni dal sito dell’INPS, il quale si occuperà dell’apposito modulo di richiesta.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone “abilita” si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Clicca qui per la Cookie policy