Cronaca

Primo Maggio 2020: “Come in Piazza San Giovanni”

Da quasi due mesi a questa parte, il termine ‘smart working’ è entrato nel linguaggio comune degli italiani.

Nell’ultimo periodo, le tecnologie di comunicazione a distanza hanno permesso a milioni di persone di continuare a lavorare
nonostante il distanziamento sociale – e questo è risaputo.

Anche la Festa dei Lavoratori di quest’anno si svolgerà rispettando le regole della quarantena, in una modalità che si potrebbe definire come ‘smart celebration’; come è già successo per Pasqua – con annessa Pasquetta – e 25 Aprile, i tradizionali eventi all’aperto organizzati per l’occasione verranno si sposteranno sul Web e in televisione.

Tra questi ultimi il concerto di Piazza San Giovanni in Roma, che è stato ri-organizzato per essere trasmesso in diretta su Raitre, Radio2 e RaiPlay dalle 20:00 alle 24:00.

Come per le altre feste trascorse in isolamento, si sono trovati modi alternativi per rendere l’evento unico nonostante le limitazioni: ecco che il ‘concertone’ si divide in varie piazze d’Italia, per poi riunirsi nuovamente in una singola diretta fruibile da chiunque.

Certo, è vero che ogni città si organizza annualmente per festeggiare a modo suo, in alcuni casi attirando gente da tutto il Paese (vedi Taranto), ma questa volta si può dire che tutte le piazze – e non solo – avranno uguale visibilità.

Le location che ospiteranno i concerti includono il Parco della Musica di Roma, Piazza Maggiore a Bologna, ma anche città come Ferrara e Bassano del Grappa.

Molti dei luoghi designati sono stati scelti dagli artisti stessi – e che artisti, c’è da aggiungere.

Infatti, oltre ai ‘classici’ Vasco, Zucchero e Nannini, ci saranno ospiti internazionali del calibro di Patti Smith e Sting; si avrà insomma una line-up d’eccezione, che ben rispecchia il carattere eccezionale di questa Festa del Lavoro.

Insomma, sarà un Primo Maggio da ricordare – nel bene e nel male.

Quel che è certo è che ogni lavoratore – a prescindere dal settore – coglie in questo momento più che mai il valore dei propri sforzi quotidiani, nonché
quanto il diritto al lavoro e le sue condizioni siano conquiste da riaffermare costantemente.

Dall’ottenimento delle 8 ore alle precauzioni da prendere in materia di salute, si parla sempre di rendere il lavoro sicuro e soddisfacente per tutti – in altre parole, più umano.

Come umanissime sono le persone e il loro operato, dopotutto.

Dal medico in prima linea al cassaintegrato, ci si può sentire accomunati da questo desiderio per un mondo migliore anche a distanza e nelle condizioni più critiche.

Proprio come a Piazza San Giovanni.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone “abilita” si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Clicca qui per la Cookie policy