Peppino Impastato: l’uomo che aveva la mafia “a cento passi”

In occasione dell’anniversario della morte di Peppino Impastato, vi proponiamo un audio originale della sua trasmissione radio “Onda Pazza”

Era il 9 maggio 1978, quando l’Onorevole Aldo Moro veniva ritrovato morto all’interno di un auto in Via Caetani a Roma, dopo 55 giorni di prigionia.

Quella stessa notte (la notte tra l’8 e il 9 maggio 1978) a Cinisi, una cittadina sul mare in provincia di Palermo, un altro uomo, che merita di essere ricordato, moriva per mano della mafia.

Il suo nome era Giuseppe Impastato, ma tutti lo chiamavano “Peppino“. La sua è una storia impegno politico, di lotta, di resistenza alla mafia e di amore per la propria terra.

A distanza di 41 anni, fiumi di parole sono stati scritti per lui, ma noi vogliamo ricordarlo così, attraverso la sua voce, riproponendo la puntata
“Western a Mafiopoli” della sua trasmissione radio “Onda pazza a Mafiopoli-Trasmissione satiro-schizo-politica sui problemi locali.

“Onda pazza” andava in onda ogni venerdì sera e rappresentava il momento di contatto più diretto con i problemi locali che venivano caricati di ironia e gonfiati tanto da renderli surreali.



Lascia un commento