Anche il gruppo consiliare di L’Aquila Futura prende posizione sulle roventi polemiche che hanno seguito le dichiarazioni del Sindaco della citta’ Pierluigi Biondi a proposito dell’organizzazione del Festival degli incontri e degli ospiti che sarebbero dovuti intervenire.

È alquanto squallido ed imbarazzante leggere falsità sul Sindaco Biondi e l’organizzazione del “Festival degli Incontri”.

Una vera e propria fake news “culturale”, con l’unico scopo quello di mettere in cattiva luce Biondi, accusato di non volere Saviano e ZeroCalcare nella Kermesse dell’evento. Ma andiamo con ordine.

Ad oggi Pierluigi Biondi non ha mai parlato con la Direttrice del Festival. Mai, neanche per telefono. La censura di Saviano e ZeroCalcare quindi è una menzogna spudorata.

Nella convenzione tra MIBAC e Comune si parla di “coordinamento nella programmazione”, visto che i soldi sono stati erogati per il Decennale del terremoto.

Ragione per la quale (ovunque in Italia) i direttori artistici concordano la programmazione con gli enti che finanziano. Ad un mese dal “Festival degli Incontri” l’organizzazione, carte alla mano, non ha ancora: a) definito un programma completo.

L’80% degli eventi sono “titoli da definire”; b) fatto richiesta per l’80% dei luoghi, enti e spazi pubblici da attivare; c) stipulato contratti con artisti e/o fornitori da sottoporre all’ISA (Ente attuatore). Pertanto, quando (ieri mattina) Pierluigi Biondi, Sindaco dell’Aquila, ha chiesto di poter incontrare la Direttrice del Festival e determinare/condividere la programmazione è scattata la fake news “culturale”, con il solo obiettivo di “buttarla in caciara” per non dover affrontare i veri nodi della questione.

Ad un mese dall’evento l’organizzazione del “Festival degli Incontri” è in altissimo mare. Le carte raccontano questo. Il resto è narrazione renziana in salsa 5S, ossia FAKE NEWS.

Gruppo Consiliare L’Aquila Futura

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.