“Oggi si celebra la ricorrenza della fine della Prima Guerra, un evento mondiale che ha segnato in modo profondo e indelebile l’inizio del Novecento e che ha determinato radicali mutamenti politici e sociali, causando numerose perdite in tema di vite umane” ha ricordato l’assessore alle Politiche giovanili, Maria Luisa Ianni, in occasione della commemorazione che si è svolta oggi presso la caserma G. Pasquali dell’Aquila, cui erano presenti anche il sindaco Pierluigi Biondi e i consiglieri Berardino Morelli e Marcello Dundee.

 “In questa giornata, dedicata all’Unità nazionale e alle Forze Armate, voglio ricordare in special modo – ha detto Ianni – tutti coloro che, anche giovanissimi, sacrificarono il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo, per i militari di allora e quelli di oggi. Perché ancora oggi, laddove c’è la necessità di un intervento per la pace e la stabilizzazione, i nostri militari rischiano la vita e, a volte, purtroppo la perdono. A loro, a tutti i Caduti delle Forze armate, va il nostro pensiero e la nostra gratitudine. Affinché i valori che mossero i giovani italiani in divisa nel 1918 possano essere raccontati e condivisi con i giovani di oggi, questa Amministrazione comunale ha voluto coinvolgere gli studenti aquilani delle scuole medie attraverso una rappresentazione teatrale del regista Sergio Procopio dal titolo “La grande Guerra”, allestita all’interno della caserma, sede del 9° Reggimento Alpini, con la partecipazione e la collaborazione dell’Associazione Nazionale Alpini (A.N.A)”. 
“Ringrazio per la calorosa accoglienza il comandante col. Paolo Sandri e il ten. col. Pietro Piccirilli e tutte le scuole che hanno partecipato all’iniziativa” ha concluso l’assessore Maria Luisa Ianni.

Messaggio Elettorale a Pagamento

Messaggio elettorale a pagamento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.