Politica

FABIO PORTA INCONTRA ENRICO LETTA: FORTE IMPEGNO DEL PD PER RAFFORZARE LA PRESENZA IN SUDAMERICA E RIFORMARE IL SISTEMA DI RAPPRESENTANZA DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

Il coordinatore del Partito Democratico in Sudamerica, Fabio Porta, ha incontrato a Roma il Segretario del partito Enrico Letta. 

“Si è trattato di un incontro lungo e soprattutto cordiale – ha dichiarato Porta – tra due persone che hanno condiviso in passato la stessa esperienza associativa nel mondo cattolico e poi il comune impegno politico e parlamentare nelle file del Partito Democratico.” 

“Ho riscontrato nel Segretario del Partito Democratico un convinto e sincero interesse nel rilanciare la presenza e il rapporto del PD con il Sudamerica, a partire dal rafforzamento della sua presenza organizzata grazie alla rete dei circoli in tutti i Paesi del continente.” 

“Abbiamo ovviamente parlato e approfondito il tema del sistema di rappresentanza delle nostre comunità all’estero, alla luce dell’andamento delle elezioni dei Comites come anche degli ultimi sviluppi della vicenda relativa ai brogli elettorali e all’iter del mio ricorso al Senato.” 

“Sono grato al Segretario – conclude la nota del coordinatore del PD in Sudamerica – per la conferma della sua solidarietà personale prima ancora che politica, e sono certo che presto saremo insieme impegnati, con il dipartimento italiani nel mondo e la segreteria esteri del partito, per l’avvio di una grande iniziativa su questi temi che coinvolgerà tutte le forze del centro-sinistra insieme al ricco mondo associativo e sindacale storicamente vicino alle nostre posizioni” 

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone “abilita” si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Clicca qui per la Cookie policy