“Continua l’irresponsabilità della Regione Abruzzo che nonostante le sollecitazioni non paga ancora le fatture alle strutture alberghiere che accolgono, da mesi, i profughi ucraini, anticipando risorse economiche proprie”: lo dichiara Manola Di Pasquale, presidente del Partito Democratico abruzzese. 

Di Pasquale aggiunge: “La Regione è sorda alle richieste degli operatori dimenticando che l’accoglienza e la solidarietà sono valori costituzionali. Le strutture alberghiere svolgono di fatto una funzione sociale soprattutto se si pensa ai 104 minori ospiti a Giulianova. Le casse sono vuote, le bollette devono essere pagate e i viveri acquistati, è compito delle istituzioni e della Regione trovare soluzioni, anticipare le risorse necessarie, sollecitare lo Stato, non scaricare sugli operatori già gravati da tante problematiche. L’indifferenza alle legittime richieste delle strutture alberghiere lascia sgomenti: è espressione di una destra autoritaria che ambisce oltretutto a guidare l’Italia”. 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.