Breaking newsPolitica

Coronavirus, l’eterna lotta tra la solidarietà ed il cinismo politico.

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dal Consigliere comunale dell’Aquila di Articolo1 Giustino Masciocco che vuole essere un richiamo a una maggiore sobrietà della presenza politica nella comunicazione che riguarda il problema della diffusione dell’epidemia da Coronavirus. Meno foto ed interviste e più azioni concrete quando possibile.

In questi giorni drammatici per il nostro paese, la strenua lotta contro il virus da parte dei medici, paramedici, infermieri, ausiliari, virologi, immunologi, volontari e tutti coloro che mettono a rischio la propria incolumità fisica per questa causa, sono la dimostrazione lampante di quanto sia immensa la generosità di queste categorie di persone, donne e uomini che lasciano la famiglia e si mettono a disposizione negli ospedali.

Spesso non hanno mezzi adeguati per le protezioni individuali, spesso non hanno i macchinari per operare in massima sicurezza, spesso non vengono sottoposti al tampone per la verifica del contagio ma, nonostante ciò, restano sempre a disposizione dei malati.

Vorrei che fosse così anche per i politici e gli amministratori che si trovano a fare i conti con Ordinanze da applicare, norme da interpretare, forniture di materiale sanitario da acquistare, assistenza alla popolazione smarrita, sostegno alle imprese che producono beni di prima necessità, disposizioni di chiusura di intere zone del paese o delle regioni.

Purtroppo non è così, per alcuni amministratori, anche in una fase come questa prende il soppravvento il cinismo politico che porta all’apparire, al sembrare di essere in prima linea contro la pandemia, voler dimostrare di avere delle competenze che invece sono delegate ad altri, per poi poter dire “io c’ero”.

Per questo motivo mi permetto di fare un appello all’assessore al bilancio della Regione Abruzzo: caro Guido, per qualche giorno non è necessaria la tua presenza mentre si montano le tende davanti al pronto soccorso, per qualche giorno lascia stare le foto nell’ufficio del Direttore generale della Asl, per qualche giorno non presenziare alla consegna delle mascherine alle farmacie …….. per qualche giorno sarebbe più utile e opportuno che tu potessi indossare il camice bianco da medico quale sei e dare il cambio a qualche tuo collega stremato.

Tags
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia cookie di parti terze per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone “abilita” si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Clicca qui per la Cookie policy