CronacaPolitica

Assessorato alle politiche sociali: botta e risposta polemico tra assessore e utente

Fondi Caregiver in ritardo: La replica di Francesco Bignotti

L’AQUILA-L’assessore alle politiche sociali Francesco Cristiano Bignotti, con una nota stampa, ha voluto replicare ad una segnalazione, fatta da Emanuela Di Crescenzo alla redazione Abruzzoweb, nella quale la donna denuncia i continui ritardi nell’erogazione dell’assegno per il figlio, Riccardo Capaldi, affetto da una grave distrofia muscolare.

La signora Di Crescenzo attende da oltre un anno la parte mancante dell’assegno di 10 mila euro, relativi all’anno 2017, erogati dalla Regione Abruzzo per mezzo del Comune dell’Aquila, assegno che, come precisato dalla donna “è necessario per assistere costantemente Riccardo, che ora si è iscritto all’università di Lettere, per pagare cure costose, la fisioterapia in particolare, per i continui viaggi e soggiorni che dobbiamo fare al policlinico Gemelli di Roma”.

Di seguito riportiamo la risposta dell’assessore Francesco Bignotti:

“Con riferimento alla segnalazione formulata in data odierna, a mezzo stampa, dalla madre di un ragazzo disabile, in merito alla tempistica di erogazione di un sussidio di carattere economico da parte del Comune dell’Aquila a beneficio del figlio, stupisce dover rilevare che, nonostante le puntuali indicazioni reiteratamente fornite nel tempo, la stessa abbia voluto investire i media di una questione tanto delicata e, come già evidenziato, chiarita dall’Ente in tutti i suoi aspetti. Ed infatti, proprio a seguito delle rassicurazioni appositamente fornite dal Settore Politiche per il Benessere della Persona, da ultimo il 14 marzo scorso, il successivo 19 marzo la signora stessa ha confermato a mezzo mail quanto già reso noto in tal senso dal medesimo settore comunale, ovvero che, per poter procedere all’erogazione del saldo del 30 per cento del beneficio richiesto dall’utente, la Regione Abruzzo avrebbe dovuto necessariamente acquisire, da parte di tutti i Comuni del territorio regionale, il rendiconto della spesa della prima tranche, pari al 70 per cento del beneficio stesso , adempimento che il Comune dell’Aquila, da parte sua, ha peraltro eseguito da mesi, come puntualmente comunicato all’utente. Poiché, da quanto appreso in data odierna, il 26 aprile scorso la Regione Abruzzo ha eseguito il trasferimento delle relative somme, l’Ente Locale provvederà con la consueta tempestività del caso a disporre il pagamento del saldo del beneficio economico previsto in favore dell’utente.”

Conclude: ” Pertanto, e sia pur comprendendo le esigenze legittime della signora, appare opportuno segnalare ancora una volta che le stesse devono necessariamente trovare accoglimento nell’alveo di percorsi ugualmente legittimi, imposti dal quadro normativo nazionale e regionale vigente in materia, fermo restando che, come consuetudine, gli uffici comunali competenti restano a disposizione per fornire gli eventuali chiarimenti, come puntualmente avvenuto anche nel caso di specie. ”

Tags
Show More

Related Articles

La tua opinione per noi è importante... ;)

Back to top button
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: